MUSEO CIVICO DI STORIA NATURALE
Ferrara - Italy

Sommario delle sezioni presenti in questa pagina:



Salta il menù principale e vai al menù delle sezioni in evidenza

Salta i contenuti e vai al login

Contenuti

sei in: index > Sezioni > Progetti speciali > Progetto COMBi
Progetto COMBi
un progetto per la salvaguardia della Biodiversità regionale
Copertina progetto COMBi
Regione Emilia Romagna

Inizia a settembre 2022 il progetto COMBI, ovvero Conoscere e monitorare la biodiversità in Emilia-Romagna, promosso e coordinato dalla Regione.

Si tratta di una vera e propria indagine sul campo che coinvolge una squadra di una ventina tra biologi e naturalisti che, attrezzati di binocoli, cannocchiali, macchine fotografiche, localizzatori Gps, bat detector (uno speciale strumento per individuare i pipistrelli), scandaglieranno tutto il territorio regionale, con una particolare attenzione per il sistema delle aree protette e per la rete dei Siti Natura 2000, alla ricerca di specie animali e vegetali di interesse conservazionistico - e dunque tutelate a livello europeo, nazionale e regionale - presenti in Emilia-Romagna.

L'obiettivo del progetto è arrivare alla stesura di un nuovo Rapporto sullo stato della biodiversità in Emilia-Romagna che aggiornerà e implementerà una precedente analisi, realizzata tra il 2010 e il 2014. L’indagine prenderà in esame le specie animali e vegetali di flora, invertebrati, pesci, anfibi, rettili, uccelli e mammiferi per un totale di 652 specie, in un territorio che, per la sua particolare posizione geografica, rappresenta da sempre uno snodo strategico a livello europeo, con oltre 2.700 specie diverse di piante, oltre 350 di animali e una grande varietà di habitat tra zone umide, ambienti costieri, montani e collinari.

Compito del nostro Museo nel progetto COMBI è raccogliere informazioni sulla distribuzione regionale di circa 90 specie di invertebrati e 56 specie di anfibi e rettili e sui loro habitat, attraverso le ricerche sul campo e attraverso la consultazione di bibliografia, siti internet e pagine social specializzati nella raccolta di osservazioni naturalistiche.

A questo scopo, il Museo ha aperto sul sito inaturalist.org uno specifico progetto che si chiama COMBI - Fauna minore dell'Emilia-Romagna: tutti coloro che già sono iscritti alla piattaforma iNaturalist e tutti coloro che vorranno iscriversi potranno comunicarci le coordinate esatte delle specie da loro osservate semplicemente aderendo al progetto.

Il progetto COMBi è realizzato in collaborazione con l’Ispra (Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale); le Università di Bologna, Parma, Ferrara e dell’Insubria; il Museo civico di Storia naturale del Comune di Ferrara. Ed è sostenuto da un finanziamento di 530mila euro del Programma regionale di sviluppo rurale, a cui si aggiunge la compartecipazione della Regione e degli altri Enti coinvolti che mettono a disposizione anche il proprio personale e il loro know-how. La conclusione è prevista a giugno 2024 con un convegno e la divulgazione dei risultati.

 

Login


 
 
 
codice XHTML 1.0 valido!codice XHTML 1.0 valido! icona livello di conformità AA, W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0 - livello di conformità AA, W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0