MUSEO CIVICO DI STORIA NATURALE
Ferrara - Italy

Sommario delle sezioni presenti in questa pagina:



Salta il menù principale e vai al menù delle sezioni in evidenza

Salta i contenuti e vai al login

Contenuti

sei in: index > Sezioni > Cosa c'è da vedere > Il Museo virtuale su Google Arts&Culture
Il Museo virtuale su Google Arts&Culture

La pagina di Google Arts & Culture del nostro Museo

Il Museo di Storia Naturale di Ferrara è partner del progetto che Google Cultural Institute ha dedicato ai musei di storia naturale del mondo. Il progetto è disponibile al pubblico da martedì 13 settembre 2016 e si chiama "Google Arts & Culture", poiché partito già nel 2011 coinvolgendo i Musei d'arte figurativa: da allora ha avuto 50 milioni di visitatori virtuali. Google Arts & Culture è anche il nome della app che permette agli utenti di accedere al super-museo virtuale da smartphone e tablet.

Il coinvolgimento di 60 musei di Storia Naturale da 15 Paesi ha consentito di publicare oltre 150 storie interattive realizzate da esperti, 300mila nuove foto e video, 50 tour virtuali realizzati grazie a Street View. Ci sono già 187 esposizioni ("Farfalle e falene", "Beauty in nature", "Crazy insects", ...) ovvero gallerie tematiche di immagini curate dai vari musei, 249 video e immagini gigapixel ad altissima risoluzione che permettono di cogliere dettagli altrimenti non visibili. E' disponibile la Timeline interattiva, che permette di tornare indietro nel tempo di 4,6 miliardi di anni e di ripercorrere tutta la storia naturale della Terra.

Inoltre, Google Cultural Istitute ha realizzato due esperienze in realtà virtuale a 360° fruibili grazie ai visori Google Cardboard che hanno dato "nuova vita" agli scheletri fossili di due animali ormai estinti, il Rhomaleosaurus del Museo di Storia naturale di Londra e il Giraffatitan del Museo di Storia naturale di Berlino. Google ha lavorato con biologi e paleontologi per riportare in vita gli scheletri conservati nei musei, verificando tutti i dettagli con un gruppo di scienziati, dalle dimensioni del bulbo oculare alla curva del collo ed alla consistenza e alle pieghe della pelle.
Questo materiale, per le possibilità di indagine che consente, è utile, oltre che al pubblico, anche ai ricercatori.

Sono in via di realizzazione altri percorsi virtuali: non c'è un limite ai temi che potranno essere affrontati grazie alle tecnologie messe a disposizione da Google.

Per quel che riguarda il Museo di Storia Naturale di Ferrara, è disponibile la visita virtuale con Street View al percorso espositivo, una galleria di 100 immagini ad alta risoluzione di vari reperti e un'esposizione dedicata all'indagine del rapporto fra arte e scienza che il nostro Museo ha curato negli ultimi anni. Prevediamo poi di sviluppare il settore del Museo "nascosto", dedicando esposizioni ai materiali custoditi nei depositi non aperti al pubblico, alle attività di ricerca sul campo e in laboratorio, e a tante altre attività che cresceranno nel tempo.

I musei scientifici italiani già coinvolti sono il Museo di Storia Naturale di Ferrara, il Museo delle Miniere di Mercurio del Monte Amiata, l’Accademia dei Fisiocritici di Siena, il Museo Regionale di Scienze Naturali di Torino, il MUSE - Museo delle Scienze di Trento, i Musei Civici di Reggio Emilia e il Museo di Storia Naturale di Venezia.

La sezione dedicata al Museo di Storia Naturale di Ferrara è disponibile all'indirizzo web https://www.google.com/culturalinstitute/beta/u/0/partner/museo-civico-di-storia-naturale-ferrara?hl=it

Altre informazioni sul progetto Google Arts & Culture alla home page di Google Arts & Culture e nel blog di Google https://italia.googleblog.com/



 

Login


 
 
 
codice XHTML 1.0 valido!codice XHTML 1.0 valido! icona livello di conformità AA, W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0 - livello di conformità AA, W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0